Escursioni

Colle dell’Orsiera

Uno stupendo anello all’interno del Parco Orsiera-Rocciavrè

Il Colle dell’Orsiera è un valico alpino posto a 2.595 mt. di altitudine, separa la Val Chisone dalla Val Susa e si trova sotto l’omonima cima che da il nome al Parco.

L’itinerario è un suggestivo e bellissimo anello che permette di percorrere conche e vallate poco frequentate dove è facile osservare stambecchi e camosci in un ambiente incontaminato.

La partenza dell’escursione avviene nel punto in cui il sentiero n° 335, proveniente dalla borgata Puy, incrocia la provinciale sterrata che collega la zona di Prà Catinat con Pequerel. La salita è costante e con buona pendenza, risale un lariceto e sbocca in una zona di prati e bosco rado. Usciti dal bosco si risale il vallone dell’Orsiera dove un’ottima segnaletica ci conduce fino all’incrocio con il sentiero n° 368 che si percorrerà in discesa verso il vallone di Jouglard.

Poco più di un centinaio di metri di dislivello ci separano dal colle dove si trovano ancora i resti dei trinceramenti militari realizzati ad inizio del XVIII secolo quando la Val Pragelato (oggi alta Val Chisone) era ancora in mano ai francesi. Dal colle panorama eccelso sulla Val Susa e Val Chisone con sullo sfondo il Re di Pietra.

Una volta scesi attraversando il vallone di Jouglard, si procede costeggiando a monte la sterrata che porta al rifugio Selleries partendo da Prà Catinat. Un ultimo chilometro sulla sterrata chiude l’anello.

Punti di interesse

  • Ambiente aspro e selvaggio con avvistamento ungulati
  • Trinceramenti militari sul colle di inizio XVIII secolo
  • Bellissimo panorama dal colle su Val Susa e Val Chisone

Info escursione

  • Dislivello in salita: 815 mt. circa
  • Difficoltà: 3 (vedi scala difficoltà)
  • Tempo di percorrenza: 5 ore (pause escluse), sviluppo 11 km circa

Punto e ora di ritrovo auto

  • Chambons (3 km prima di Fenestrelle), centro paese (dettagli da definire): ore 8.30
  • Dal punto di ritrovo è previsto lo spostamento in auto di tutti i partecipanti al parcheggio da dove inizierà l’escursione

Pranzo

  • Al sacco
  • Fontana ad inizio percorso.

Abbigliamento e attrezzatura

Scarponi da trekking (no scarpe da ginnastica), abbigliamento “a cipolla”, adatto a condizioni meteo variabili (giacca a vento, pile, guanti, berretto, calzettoni), occhiali da sole, crema solare, borraccia, bastoncini (facoltativi), una coperta\telo su cui sedersi per pranzare (facoltativo).

Costi (a persona)  

  • 16 € per la Guida Naturalistica
  • 8 € per tessera (una tantum – valida fino al 31 agosto 2024)
  • 8 € bambini/ragazzi fino a 16 anni per tessera associativa (escursione gratuita se accompagnati da un genitore)

Pagamento anticipato

  • Tramite app Satispay (prima di procedere contattare telefonicamente o con messaggio Whatsapp il numero 335 8326494)
  • Tramite bonifico
    Beneficiario: Cammino Libero Associazione Sportiva Dilettantistica
    Banca: Intesa Sanpaolo
    IBAN: IT85W0306909606100000193328
    Causale: Attività istituzionale del…. (data escursione)

La quota include

  • Assicurazione RC (inclusa nella tessera associativa)
  • Accompagnamento
  • Organizzazione logistica

La quota esclude

  • Spese di viaggio e di soggiorno
  • Pasti
  • Spostamenti in loco e tutto ciò che non compare alla voce “la quota include”

Prenotazione

  • Entro venerdì 21 giugno
  • Inviare email a: camminolibero1@gmail.com oppure
  • Compilare modulo in sezione “contatti” oppure
  • Messaggio WhatsApp a: 335 8326494 (Paolo) o 337 215405 (Ferruccio)

Note

L’escursione si svolgerà con un minimo di 5 partecipanti.
L’escursione sarà condotta da una Guida Escursionistica Ambientale riconosciuta dalla Regione Piemonte. La Guida si riserva comunque la facoltà di modificare l’itinerario, anche il giorno precedente l’escursione, in caso di previsioni meteo non idonee o pericoli oggettivi, previo avviso telefonico ai partecipanti.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *