Escursioni

Tète du Cou

Antichi sentieri napoleonici

Tete du Cou (1.468 mt. s.l.m.) è una bellissima escursione su una antica mulattiera lastricata di chiara origine militare la quale, realizzata con arditi e innumerevoli muretti a secco, sale superando gli strapiombi rocciosi soprastanti il piccolo villaggio di Albard che è il punto di partenza del nostro itinerario.

La mulattiera attraversa per gran parte del suo sviluppo boschi in cui primeggiano castagni secolari e offre panorami eccezionali sul forte di Bard, sui rilievi morenici dell’anfiteatro di Ivrea e dalla cima “Tète du Cou” si spazia sull’area del Monte Avic e sulle vette di Champorcher.
L’ area sommitale è costellata di ruderi di baraccamenti e trinceramenti, alcuni risalenti all’epoca napoleonica. Il Col de la Cou venne attraversato dai soldati di Napoleone  per prendere alle spalle il forte di Bard.

Lungo l’itinerario di salita si trovano molti resti di vecchi casolari ormai soverchiati dal bosco, la piccola borgata di Chesal e l’attraente borgata di Verale con la sua caratteristica chiesetta. Da Verale si affrontano gli ultimi 200 metri di dislivello per toccare il Col de la Cou e, proseguendo per l’ampia e facile cresta, la Tète du Cou.

Il ritorno avviene sullo stesso itinerario dell’andata.

Punti di interesse

  • L’antica mulattiera lastricata che sale al Col de la Cou
  • Vista spettacolare sul forte di Bard, sulla pianura fino ad Ivrea, sull’area del Monte Avic e sulle vette di Champorcher
  • Le vicende storiche legate a questo itinerario

Info escursione

  • Dislivello in salita: 750 mt. circa
  • Difficoltà: 2,5 (vedi scala difficoltà)
  • Tempo di percorrenza: 5 ore (pause escluse), sviluppo 10 km circa

Punto e ora di ritrovo auto

  • Donnas (dopo uscita autostradale di Pont Saint Martin), piazza XXV aprile (dettagli da definire): ore 9.30
  • Dal punto di ritrovo è previsto lo spostamento in auto di tutti i partecipanti al parcheggio nel villaggio di Albard dove inizierà l’escursione

Pranzo

  • Al sacco
  • Fontana ad inizio percorso.

Abbigliamento e attrezzatura

Scarponi da trekking (no scarpe da ginnastica), abbigliamento “a cipolla”, adatto a condizioni meteo variabili (giacca a vento, pile, guanti, berretto, calzettoni), occhiali da sole, crema solare, borraccia, bastoncini (facoltativi), una coperta\telo su cui sedersi per pranzare (facoltativo).

Costi (a persona)  

  • 16 € per la Guida Naturalistica
  • 8 € per tessera (una tantum – valida fino al 31 agosto 2024)
  • 8 € bambini/ragazzi fino a 16 anni per tessera associativa (escursione gratuita se accompagnati da un genitore)

Pagamento anticipato

  • Tramite app Satispay (prima di procedere contattare telefonicamente o con messaggio Whatsapp il numero 335 8326494)
  • Tramite bonifico
    Beneficiario: Cammino Libero Associazione Sportiva Dilettantistica
    Banca: Intesa Sanpaolo
    IBAN: IT85W0306909606100000193328
    Causale: Attività istituzionale del…. (data escursione)

La quota include

  • Assicurazione RC (inclusa nella tessera associativa)
  • Accompagnamento
  • Organizzazione logistica

La quota esclude

  • Spese di viaggio e di soggiorno
  • Pasti
  • Spostamenti in loco e tutto ciò che non compare alla voce “la quota include”

Prenotazione

  • Entro venerdì 19 aprile
  • Inviare email a: camminolibero1@gmail.com oppure
  • Compilare modulo in sezione “contatti” oppure
  • Messaggio WhatsApp a: 335 8326494 (Paolo) o 337 215405 (Ferruccio)

Note

L’escursione si svolgerà con un minimo di 5 partecipanti.
L’escursione sarà condotta da una Guida Escursionistica Ambientale riconosciuta dalla Regione Piemonte. La Guida si riserva comunque la facoltà di modificare l’itinerario, anche il giorno precedente l’escursione, in caso di previsioni meteo non idonee o pericoli oggettivi, previo avviso telefonico ai partecipanti.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *