Escursioni

Salita alla basilica di Superga

Un intrigante anello con partenza da Sassi

Uno degli itinerari più affascinanti che offre la collina di Torino, sia dal punto di vista panoramico che escursionistico, è la salita alla basilica di Superga.

Un’escursione che abbina la visita della stupenda basilica (672 mt. s.l.m.), fatta costruire da Vittorio Amedeo II di Savoia e inaugurata nel 1731, con bellissime viste panoramiche sul capoluogo piemontese e sulle montagne in lontananza.

In più è rilevante la varietà della vegetazione che si incontra lungo il percorso tra cui alcune specie botaniche autoctone nella zona collinare esposta a sud, quest’ultime retaggio di piantamenti dei secoli scorsi.

Il percorso parte dalla stazione della tranvia Sassi-Superga, sale per un paio di chilometri su asfalto per poi addentrarsi su sentieri e mulattiere che sbucano nella zona sottostante la basilica nei pressi della stazione di arrivo della linea tranviaria a cremagliera.

Un ultimo breve tratto asfaltato conduce al cospetto della basilica.

L’itinerario di discesa si sposta sul fronte esposto a sud superando la zona di Pian Gambino, prosegue su percorso costeggiante i resti di antiche ville nobiliari (si percorre un tratto dell’Antica Strada delle Traverse) per sbucare infine sulla strada del Traforo del Pino poco prima di Villa Sassi. Dopo poche centinaia di metri si giunge al punto di partenza.

Punti di interesse

  • La stupenda basilica
  • Imperdibili panorami su Torino e le Alpi Cozie
  • Sentieri e vegetazione inaspettati

Info escursione

  • Dislivello in salita: 540 mt. circa
  • Difficoltà: 2 (vedi scala difficoltà)
  • Tempo di percorrenza: 4 ore (pause escluse), sviluppo 13 km circa

Punto e ora di ritrovo auto

  • Sassi (parcheggio alberato a ovest della stazione tranvia Sassi-Superga): ore 9.30

Pranzo

  • Al sacco

Abbigliamento e attrezzatura

Scarponi da trekking (no scarpe da ginnastica), abbigliamento “a cipolla”, adatto a condizioni meteo variabili (giacca a vento, pile, guanti, berretto, calzettoni), occhiali da sole, crema solare, borraccia, bastoncini (facoltativi), una coperta\telo su cui sedersi per pranzare (facoltativo).

Costi (a persona)  

  • 16 € per la Guida Naturalistica
  • 8 € per tessera (una tantum – valida fino al 31 agosto 2024)
  • 8 € bambini/ragazzi fino a 16 anni per tessera associativa (escursione gratuita se accompagnati da un genitore)

Pagamento anticipato

  • Tramite app Satispay (prima di procedere contattare telefonicamente o con messaggio Whatsapp il numero 335 8326494)
  • Tramite bonifico
    Beneficiario: Cammino Libero Associazione Sportiva Dilettantistica
    Banca: Intesa Sanpaolo
    IBAN: IT85W0306909606100000193328
    Causale: Attività istituzionale del…. (data escursione)

La quota include

  • Assicurazione RC (inclusa nella tessera associativa)
  • Accompagnamento
  • Organizzazione logistica

La quota esclude

  • Spese di viaggio e di soggiorno
  • Pasti
  • Spostamenti in loco e tutto ciò che non compare alla voce “la quota include”

Prenotazione

  • Entro venerdì 8 marzo
  • Inviare email a: camminolibero1@gmail.com oppure
  • Compilare modulo in sezione “contatti” oppure
  • Messaggio WhatsApp a: 335 8326494 (Paolo) o 337 215405 (Ferruccio)

Note

L’escursione si svolgerà con un minimo di 5 partecipanti.
L’escursione sarà condotta da una Guida Escursionistica Ambientale riconosciuta dalla Regione Piemonte. La Guida si riserva comunque la facoltà di modificare l’itinerario, anche il giorno precedente l’escursione, in caso di previsioni meteo non idonee o pericoli oggettivi, previo avviso telefonico ai partecipanti.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *