Escursioni

Il Bosco dell’Alevè

Camminando nella più grande distesa di pini cembri dell’arco alpino

Il Bosco dell’Alevè è un’oasi naturalistica di rilevante interesse per l’escursionista.

Ospita la più grande distesa di pini cembri dell’arco alpino, un bosco antichissimo le cui origini si fanno risalire alle grandi glaciazioni del quaternario.

Il pino cembro o cirmolo è una delle conifere principali dell’alta montagna alpina, un albero sempreverde di forma piramidale o colonnare.

I pini cembri dell’Alevè vegetano in simbiosi con la nocciolaia, un uccello ghiotto dei suoi pinoli. Le nocciolaie estraggono con il loro becco robusto il contenuto delle pigne e lo nascondono anche a chilometri di distanza. Accade talvolta che non sempre si ricordino dei luoghi in cui hanno nascosto i pinoli, questo favorisce la crescita di nuovi alberi, alcune volte anche in posti improbabili.

L’escursione inizia nei pressi del rifugio Alevè, dopo alcuni chilometri di totale immersione nella cembreta raggiunge i laghi Secco e Bagnour, quest’ultimo con accanto l’omonimo rifugio e un maestoso cembro monumentale di circa 500 anni.

Dal rifugio l’itinerario prosegue in discesa e poi a mezzacosta spostandosi nel vallone di Vallanta per raggiungere le Grange Gheit. Attraversato il torrente Vallanta si prosegue in discesa direzione Castello chiudendo infine lo splendido anello all’incrocio con la statale poco prima della frazione Castello.

Punti di interesse

  • Il “Forest Bathing” nello spettacolare bosco di pini cembri
  • Il Lago Secco e il Lago Bagnour
  • La nocciolaia, l’uccello delle cembrete

Info escursione

  • Dislivello in salita: 610 mt. circa
  • Difficoltà: 2,5 (vedi scala difficoltà)
  • Tempo di percorrenza: 4 ore e mezza (pause escluse), sviluppo 10,5 km circa

Punto e ora di ritrovo auto

  • Parcheggio posto a sinistra sulla statale che conduce verso Castello, nei pressi del Rifugio Alevè: ore 9:30

Pranzo

  • Al sacco

Abbigliamento e attrezzatura

Scarponi da trekking (no scarpe da ginnastica), abbigliamento “a cipolla”, adatto a condizioni meteo variabili (giacca a vento, pile, guanti, berretto, calzettoni), occhiali da sole, crema solare, borraccia, bastoncini (facoltativi), una coperta\telo su cui sedersi per pranzare (facoltativo).

Costi (a persona)  

  • 16 € per la Guida Naturalistica
  • 8 € per tessera (una tantum – valida fino al 31 agosto 2024)
  • 8 € bambini/ragazzi fino a 16 anni per tessera associativa (escursione gratuita se accompagnati da un genitore)

Pagamento anticipato

  • Tramite app Satispay (prima di procedere contattare telefonicamente o con messaggio Whatsapp il numero 335 8326494)
  • Tramite bonifico
    Beneficiario: Cammino Libero Associazione Sportiva Dilettantistica
    Banca: Intesa Sanpaolo
    IBAN: IT85W0306909606100000193328
    Causale: Attività istituzionale del…. (data escursione)

La quota include

  • Assicurazione RC (inclusa nella tessera associativa)
  • Accompagnamento
  • Organizzazione logistica

La quota esclude

  • Spese di viaggio e di soggiorno
  • Pasti
  • Spostamenti in loco e tutto ciò che non compare alla voce “la quota include”

Prenotazione

  • Entro venerdì 4 ottobre
  • Inviare email a: camminolibero1@gmail.com oppure
  • Compilare modulo in sezione “contatti” oppure
  • Messaggio WhatsApp a: 335 8326494 (Paolo) o 337 215405 (Ferruccio)

Note

L’escursione si svolgerà con un minimo di 5 partecipanti.
L’escursione sarà condotta da una Guida Escursionistica Ambientale riconosciuta dalla Regione Piemonte. La Guida si riserva comunque la facoltà di modificare l’itinerario, anche il giorno precedente l’escursione, in caso di previsioni meteo non idonee o pericoli oggettivi, previo avviso telefonico ai partecipanti.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *