Monte Chaberton
Escursioni

Monte Chaberton

La salita alla fortezza più alta d’Europa

Lo Chaberton è uno dei 3.000 “facili” che l’escursionista allenato deve avere nel proprio palmares per una serie di ragioni che vanno dalla storia di questa montagna e del suo forte costruito sulla vetta oltre cento anni fa, dal grandioso panorama di cui si può godere dalla cima, dalle valenze geologiche del complesso montuoso di cui fa parte.

La salita inizia nei pressi della frontiera francese dislocata dopo Claviere in direzione Monginevro.

La prima parte del percorso consente di “scaldare” le gambe essendo prima su carrareccia sterrata e poi sentiero di avvicinamento al punto in cui si supera un torrente in secca. Da qui la mulattiera inizia a salire con pendenze impegnative raggiungendo il colle dello Chaberton.

Dal colle fino in vetta si percorre la vecchia strada militare, ormai poco più di un sentiero, che ha la peculiarità di seguire fedelmente le curve di livello senza affaticare troppo l’escursionista.

In cima panorama strepitoso e osservazione del forte con possibilità di fare una breve digressione all’interno con le dovute precauzioni legate alla possibile presenza di ghiaccio.

La discesa avviene sullo stesso itinerario di salita, non trascurando la lunghezza del percorso che ha uno sviluppo di circa 16 chilometri.

Punti di interesse

  • Grandioso panorama dalla cima
  • Il forte a 3.131 mt., parzialmente visitabile con le dovute precauzioni
  • Osservazione delle pendici dolomitiche della montagna

Info escursione

  • Dislivello in salita: 1.250 mt. circa
  • Difficoltà: E, itinerario che richiede un buon allenamento oltrechè abitudine a camminate in alta montagna
  • Tempo di percorrenza: 6 ore (pause escluse), sviluppo 16 km circa

Punto e ora di ritrovo auto

  • Claviere, centro paese (dettagli da definire): ore 8.30
  • Dal punto di ritrovo è previsto lo spostamento in auto di tutti i partecipanti al parcheggio da dove inizierà l’escursione

Pranzo

  • Al sacco
  • Non ci sono fontane sul percorso. Necessaria abbondante riserva di acqua in caso di giornata calda e soleggiata.

Abbigliamento e attrezzatura

Scarponi da trekking (no scarpe da ginnastica), abbigliamento “a cipolla”, adatto a condizioni meteo variabili (giacca a vento, pile, guanti, berretto, calzettoni), occhiali da sole, crema solare, borraccia, bastoncini (facoltativi), una coperta\telo su cui sedersi per pranzare (facoltativo).

Costi (a persona)  

  • 16 € per la Guida Naturalistica
  • 8 € per tessera (una tantum – valida fino al 31 agosto 2023)
  • 8 € bambini/ragazzi fino a 16 anni per tessera associativa (escursione gratuita se accompagnati da un genitore)

Carnet escursioni per gli associati

  • Carnet 5 escursioni: 75€
  • Carnet 8 escursioni: 118€
  • Carnet «famiglia-coppia» 12 escursioni: 174€

I carnet sono utilizzabili per escursioni di una sola giornata, inserite nel calendario 2023 di Cammino Libero.

Per attivare il carnet contattare 335 8326494 (Paolo) o 337 215405 (Ferruccio).

Pagamento anticipato

  • Tramite app Satispay (prima di procedere contattare telefonicamente o con messaggio Whatsapp il numero 335 8326494)
  • Tramite bonifico
    Beneficiario: Cammino Libero Associazione Sportiva Dilettantistica
    Banca: Intesa Sanpaolo
    IBAN: IT85W0306909606100000193328
    Causale: Attività istituzionale del…. (data escursione)

La quota include

  • Assicurazione RC (inclusa nella tessera associativa)
  • Accompagnamento
  • Organizzazione logistica

La quota esclude

  • Spese di viaggio e di soggiorno
  • Pasti
  • Spostamenti in loco e tutto ciò che non compare alla voce “la quota include”

Prenotazione

  • ENTRO VENERDI’ 1 SETTEMBRE
  • Inviare email a: camminolibero1@gmail.com oppure
  • Compilare modulo in sezione “contatti” oppure
  • Messaggio WhatsApp a: 335 8326494 (Paolo) o 337 215405 (Ferruccio)

Note

L’escursione si svolgerà con un minimo di 5 partecipanti.
L’escursione sarà condotta da una Guida Escursionistica Ambientale riconosciuta dalla Regione Piemonte. La Guida si riserva comunque la facoltà di modificare l’itinerario, anche il giorno precedente l’escursione, in caso di previsioni meteo non idonee o pericoli oggettivi, previo avviso telefonico ai partecipanti.

In caso di meteo avverso l’escursione sarà spostata, se possibile, alla domenica successiva.


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *