Escursioni

Colle Bione

Salita ad un colle di grande interesse storico ed escursionistico

Il Colle Bione (1.430 mt. s.l.m.) è un valico che collega la bassa Valle di Susa alla bassa Val Sangone.

E’ un passo con una lunga storia alle spalle, si ipotizza che Carlo Magno vi transitò nel 774 per aggirare le fortificazioni del Regno longobardo.

Sul colle sorge la bellissima chiesetta della Madonna della Neve, eretta nel 1900, caratterizzata da una storia molto particolare.

Il colle è raggiungibile con molti sentieri, sia dalla parte della Val Susa che dalla Val Sangone.

Il nostro percorso, tra i meno conosciuti e frequentati, parte dalla graziosa frazione di Tonda (1.138 mt. s.l.m.) in bassa Val Sangone.

L’itinerario attraversa fitti boschi di latifoglie, attraversa le piccole borgate Merlo e Mura e nella parte più in quota, prima di raggiungere il Colle Bione, tocca sulla dorsale che separa la Val Susa dalla Val Sangone rispettivamente i Tre Roc, Roccia Corba e Cima Piana. Quest’ultima parte del percorso è quella più panoramica, Roccia Corba in particolare è un magnifico punto panoramico da cui ammirare la Val Sangone, il Rocciamelone e in lontananza anche Torino.

Dal Colle Bione inizia la discesa in direzione ovest, dapprima in falsopiano per toccare le Prese Merlo e poi il sentiero più ripido va a chiudere l’anello non lontano dal punto di partenza.

Punti di interesse

  • Le piccole borgate Merlo e Mura
  • Suggestivi panorami dal percorso in cresta
  • Colle Bione e la graziosa chiesetta

Info escursione

  • Dislivello in salita: 500 mt. circa
  • Difficoltà: 2 (vedi scala difficoltà)
  • Tempo di percorrenza: 4 ore e mezza (pause escluse), sviluppo 12 km circa

Punto e ora di ritrovo auto

  • Giaveno, luogo di ritrovo da definire: ore 9:00
  • Dal punto di ritrovo è previsto lo spostamento in auto di tutti i partecipanti al parcheggio da dove inizierà l’escursione

Pranzo

  • Al sacco
  • Fontana a inizio percorso

Abbigliamento e attrezzatura

Scarponi da trekking (no scarpe da ginnastica), abbigliamento “a cipolla”, adatto a condizioni meteo variabili (giacca a vento, pile, guanti, berretto, calzettoni), occhiali da sole, crema solare, borraccia, bastoncini (facoltativi), una coperta\telo su cui sedersi per pranzare (facoltativo).

Costi (a persona)  

  • 16 € per la Guida Naturalistica
  • 8 € per tessera (una tantum – valida fino al 31 agosto 2024)
  • 8 € bambini/ragazzi fino a 16 anni per tessera associativa (escursione gratuita se accompagnati da un genitore)

Pagamento anticipato

  • Tramite app Satispay (prima di procedere contattare telefonicamente o con messaggio Whatsapp il numero 335 8326494)
  • Tramite bonifico
    Beneficiario: Cammino Libero Associazione Sportiva Dilettantistica
    Banca: Intesa Sanpaolo
    IBAN: IT85W0306909606100000193328
    Causale: Attività istituzionale del…. (data escursione)

La quota include

  • Assicurazione RC (inclusa nella tessera associativa)
  • Accompagnamento
  • Organizzazione logistica

La quota esclude

  • Spese di viaggio e di soggiorno
  • Pasti
  • Spostamenti in loco e tutto ciò che non compare alla voce “la quota include”

Prenotazione

  • Entro venerdì 5 aprile
  • Inviare email a: camminolibero1@gmail.com oppure
  • Compilare modulo in sezione “contatti” oppure
  • Messaggio WhatsApp a: 335 8326494 (Paolo) o 337 215405 (Ferruccio)

Note

L’escursione si svolgerà con un minimo di 5 partecipanti.
L’escursione sarà condotta da una Guida Escursionistica Ambientale riconosciuta dalla Regione Piemonte. La Guida si riserva comunque la facoltà di modificare l’itinerario, anche il giorno precedente l’escursione, in caso di previsioni meteo non idonee o pericoli oggettivi, previo avviso telefonico ai partecipanti.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *